Quando postare sui social media?

Oltre alla qualità dei contenuti, uno dei fattori più importanti e troppo spesso trascurati nella redazione e pubblicazione dei post sui social netwaork,è l’orario e il giorno
della loro pubblicazione, fattori che hanno una grande importanza sia in termini di visibilità che di interazioni.

Per quanto riguarda Facebook, anche dalle ultime rilevazioni statistiche sembra confermata l’ipotesi secondo cui il miglior giorno in cui postare è feriale, in particolare nelle giornate di martedì e giovedì, ma anche mercoledì ha un buon successo.
L’attenzione degli utenti e il numero di interazioni tende a calare di conseguenza durante il weekend, per poi ritornare a risalire naturalmente il lunedì.
Alla luce di questi dati sembra dunque che metà settimana sia il momento migliore per condividere i propri contenuti e che il più alto tasso di volontà di interazione si abbia dalle 13 alle 16, momento dedicato spesso alla pausa pranzo.

Instagram, il social media visuale per eccellenza, è il canale più utilizzato per svagarsi e staccare la spina dalla routine quotidiana.
Per questo motivo il suo pubblico è più attivo in quelle fasi della giornata che vanno a coincidere con il primo risveglio, la colazione, il tragitto casa-lavoro, oppure negli orari di pausa pranzo e nei momenti di relax del dopo cena, senza prediligere alcun giorno della settimana in particolare.

Ovviamente l’audience di Linkedin è prevalentemente rivolta alle imprese, quindi il miglior engagement si ha nei giorni feriali (martedì, mercoledì e giovedì) e
durante l’orario lavorativo.

All’opposto si colloca invece Pinterest, dove per ottenere interazioni e condivisioni bisogna attendere il weekend.
In particolare il sabato risulta essere il giorno migliore, con fasce orarie dalle 20 alle 23 e dalle 2 alle 4 di mattina, con maggiore grado di attività media intorno alle 21.
Il picco per postare pin di moda è invece il venerdì intorno alle 15, dato che con l’inizio del weekend cresce la necessità di aggiornarsi sugli ultimi trend prima degli
acquisti.

Tags: